Curno Fare pesi durante la notte? Nella nuova palestra di Curno sarà possibile Bergamo News

Allenarsi in palestra senza pensare all’orario di chiusura. Pensare che si può andare davvero tutti i giorni, domenica compresa e in qualsiasi orario, è una grande opportunità per i tanti appassionati di sport, soprattutto nella nostra realtà, dove generalmente i centri sportivi chiudono intorno alle 22.30 e non sempre sono aperti la domenica per l’intera giornata.

Invece, dalla fine dell’anno tutto ciò sarà realtà. Ci si potrà avvicinare allo sport in qualunque momento del giorno persino la notte. La nuova palestra farà parte del noto gruppo Motus fitness, e a Curno la sua sede sarà al primo piano del Cento Zebra, in via Enrico Fermi. Si potranno praticare diverse attività, dal fitness alle attività di gruppo, ai corsi da sala e sempre seguiti da tecnici qualificati ed istruttori.

Una grande grande idea e una sfida lanciata quella dei soci della Modus, che ispirandosi ai modelli americani, hanno voluto lanciare un’idea del tutto nuova di praticare sport. Non rinunciare al movimento, solo perché si è presi da tante faccende, ma trovare sempre nell’arco della giornata un posto da dedicare al proprio benessere mentale e fisico. Nel frattempo in questi giorni si sono aperte le diverse promozioni, davvero allettanti. Per informazioni http://www.motusfitness.it

viaFare pesi durante la notte? Nella nuova palestra di Curno sarà possibile.

Curno. Una pista ciclabile collegherà Dalmine a Bergamo – Corriere Bergamo

Una pista ciclabile collegherà Dalmine a Bergamo – Corriere Bergamo.

La presentazione del progetto della pista ciclabile
Una rete ciclabile da tre milioni di euro per l’area urbana ovest di Bergamo. Presentato venerdì mattina a Treviolo un ambizioso progetto per la creazione di 27,9 km di pista ciclabile, che permetterà un collegamento più sicuro e diretto tra i comuni di Treviolo, Bergamo, Curno, Dalmine e Lallio.Il comune capofila, Treviolo, e quello di Bergamo hanno già dato il loro ok, ora si attende di sapere se anche Curno, Dalmine e Lallio, comuni interessati dal percorso, accetteranno

Curno – Una nuova rete ciclabile lunga 28 chilometri da Dalmine a Bergamo Bergamo News

Venerdì mattina nella sala consigliare del comune di Treviolo è stato presentato il corposo progetto denominato “Bike!itis Green!”, che permetterà la realizzazione di 27,9 km di pista ciclabile, con una decina di chilometri caratterizzati da un sistema di segnalazione elettronica all’avanguardia. Il comune capofila, Treviolo, e quello di Bergamo hanno già dato il loro ok, ora si attende di sapere se anche Curno, Dalmine e Lallio, comuni interessati dal percorso, accetteranno.

Il costo del progetto è di circa tre milioni e trecentomila euro, e una volta sottoscritto dalle amministrazioni coinvolte, verrà inviato alla commissione dell’Unione Europea per chiederne il contributo, che potrebbe essere la metà del costo totale. Sarebbero tre le direttrici di collegamento: Curno con Bergamo, Treviolo-Bergamo, Dalmine-Lallio- Bergamo e due direttrici trasversali: Curno-Treviolo-Lallio e Curno-Treviolo-Dalmine. Verrà anche realizzato un collegamento tra la zona nord di Treviolo e Bergamo, sfruttando la strada che c’è nei paraggi del canale scolmatore a nord. Il progetto vede quale partner l’università di Bergamo, come fornitore della consulenza scientifica e nella promozione attiva perché, come si legge nel progetto, “i campus universitari sono attrattori interessanti coinvolti nell’attuazione del progetto”.

viaUna nuova rete ciclabile lunga 28 chilometri da Dalmine a Bergamo.

Curno – Non solo l’Atalanta: lo Juventus club di Mozzo è primo in bergamasca Bergamo News

Non c’è solo Atalanta a Bergamo. Lo “Juventus Club Doc Mozzo-Curno” – nato nel 2008 proprio a Mozzo – con il tempo è diventato uno tra i più numerosi in bergamasca, fondendosi successivamente con il vicino paese di Curno. Risultato? Più di duecento iscritti di fede bianconera, guidati da un consiglio direttivo di quindici elementi, tra cui il presidente Christian Rota.

E se il calciomercato ha chiuso ad agosto, il reclutamento di nuovi e arditi fans, per il club, è tutt’oggi aperto: ogni martedì, dalle ore 20.30, all’oratorio di Mozzo. Le quote, fino ai sedici anni, costano 16 euro annui, mentre 25 euro per gli adulti che sottoscrivono il primo abbonamento e 20 euro per chi deve rinnovare. Tra i benefit previsti dall’affiliazione, anche la possibilità di partecipare al Terzo Tempo Doc – il sogno di ogni tifoso- che è l’incontro con i giocatori al buffet del dopo gara.

E ancora: priorità sull’acquisto dell’abbonamento per le partite casalinghe e per quelle di Champions League, sconto sull’ingresso del nuovo museo bianconero, visite ai giocatori e viaggi in pullman per assistere alle partite casalinghe. E se questo non basta, anche la possibilità di gioire tutti insieme ad ogni minuto di gioco, con il tricolore cucito sul petto.

viaNon solo l’Atalanta: lo Juventus club di Mozzo è primo in bergamasca.

Stradafacendo: la festa delle associazioni di Curno Bergamo news

Da venerdì 21 al 23 settembre a Curno (Bergamo) si terrà la “Stradafacendo”  per far conoscere nei suoi 3 giorni, le associazioni di volontariato del comune.

Stradafacendo si terrà per le vie del comune di Curno con lo scopo di aiutare le associazioni che operano sul territorio del comune, dando loro visibilità tramite gli svariati eventi in programma.

Tra convegni, giochi e momenti di riflessione ci sarà modo di conoscere più da vicino le associazioni della comunità e chi volesse può contribuire acquistando la maglietta con il logo dell’iniziativa.

viaStradafacendo: la festa delle associazioni di Curno.

Curno Tagli dei servizi a Curno: ora si cercano volontari per il trasporto alunni Bergamo News

Tagli dei servizi a Curno: ora si cercano volontari per il trasporto alunni.

L’amministrazione comunale di Curno nelle settimane scorse si è trovata costretta a tagliare il servizio di trasporto scolastico per rientrare nei limiti dei patti di stabilità. Per garantire comunque il servizio ai 102 studenti del paese ecco l’idea di cercare volontari tra i cittadini: un metodo alternativo, economico, e che si possa riflettere in un modo nuovo di vivere il momento di avvicinamento alla scuola.

L’appello è rivolto a tutti i cittadini che vogliano proporsi come volontari per gestire diverse funzioni nell’ambito del trasporto scolastico. Come quella per controllare l’attraversamento stradale, con adulti appositamente formati dalla Polizia Locale che presteranno servizio in alcuni punti pericolosi delle strade del paese, per aiutare i bambini e ragazzi ad attraversare negli orari di entrata e di uscita dalle scuole. Servono anche accompagnatori sugli pullman dell’Atb: il volontario accompagnerà nel tragitto in autobus i ragazzi che dalla zona di via Trieste e dalla Marigolda dovranno raggiungere le scuole.

Con la mancanza dell’autobus i bambini andranno anche a piedi, lungo i percorsi già utilizzati ora un solo giorno la settimana, utilizzando un percorso di “piedibus” coordinato dai volontari. Per ciascuno dei diversi ruoli ricercati, chi fosse interessato può rivolgersi agli uffici comunali.